1 Giugno - Lessinia - Verona

...  lasciate ogni speranza o voi che salite ...
... recitava il titolo della traccia GPS trovata sul sito mtb-mag.com ( itinerario 10558 ) ed è stato proprio questo ad ispirare il nostro giro.
Dopo aver scaricato la traccia e "lanciato il sasso" al mio fido compare Daniele, il quale lo ha raccolto al volo rispondendo "ore 8 sotto casa mia, ti aspetto!", puntuali come orologi svizzeri siamo partiti con destinazione Bosco Chiesanuova (VR), punto di partenza del giro. 

Arrivati a destinazione dopo quasi 1 ora abbondante di strada, il nostro stomaco iniziava già a lamentarsi e non sapendo cosa ci aspettava lungo il tracciato abbiamo optato per un bel panino veloce prima di partire.
Accontentato lo stomaco, si parte seguendo la traccia ben segnalata anche lungo il percorso. Il primo tratto è semplice ma già piuttosto impegnativo, sale subito per bene ma se preso con cautela si sale senza problemi. Il panorama è subito meraviglioso, una valle sconfinata e meravigliosi prati verdi con qualche mucca qua e la, in alcuni casi ce le siamo trovate lungo il sentiero che passeggiavano al nostro fianco.
Finito il primo tratto, attraversati un paio di paeselli, siamo scesi per un paio di km su asfalto per poi imboccare un sentiero all'interno di un parco naturale. In questo tratto non abbiamo rispettato la traccia GPS perchè l'ingresso sul lato destro del ponte era chiuso. Fortunatamente la scelta ha pagato, ci si è aperto davanti un meraviglioso sentiero in ghiaietta bianca in mezzo a questi alberi altissimi, uno scenario meraviglioso. Si continua a salire lungo questo sentiero, è impossibile sbagliare, solo 1 tratto non è pedalabile per la troppa pendenza e per il terreno troppo sassoso smosso.
Lungo il sentiero è un continuo susseguirsi di panorami l'uno diverso dall'altro, più si sale e più la vegetazione cambia e le temperature calano. Una volta in vetta è uno spettacolo dopo l'altro, paesaggi meravigliosi, mucche al pascolo e pace, tanta pace. 
Arrivati alla malga Lessinia decidiamo di fare una pausa per un panino e qualcosa di caldo, non ci aspettavamo i quasi 10 °C. 
Finita la pausa si riparte, saliamo ancora verso il punto più alto che ci regala una vista panoramica di tutta la valle. Piccolo giro in vetta per raggiungere il lato giusto per la discesa in valle. Una discesa dolce e divertente lungo sentieri nella valle e tra boschi. Una volta giù ci aspettano ancora pochi sforzi e km di salita per raggiungere il parcheggio ed il meritato riposo. Un giro meraviglioso, a tratti veramente duro, ma i panorami ti invogliano a continuare e ad andare avanti.
Ora basta con le chiacchiere, passiamo a qualche foto...