10 Maggio - Lugagnano (PC) - Il Salto del Cavallo.

La mattina si parte presto, come al solito, carichiamo le bici in auto, destinazione Lugagnano, paesello della provincia di Piacenza. Durante il tragitto decidiamo di partire da qualche chilometro più lontano, il solito parcheggio di Vigolo Marchese in modo da poterci scaldare un po' prima dei primi strappi off-road.
Arriviamo al parcheggio, scarichiamo le bici e si parte, ci aspettano una quindicina di km di sali-scendi molto leggeri in direzione Lugagnano dove inizia il nostro percorso vero e proprio.

Si esce da Lugagnano in direzione Mocomero, un noioso tratto asfaltato sulla strada provinciale, fortunatamente finisce velocemente ed inizia il tracciato off-road. Troviamo subito un discreto strappo sterrato misto pietre sconnesse ed erba piuttosto impegnativo, poi si susseguono un misto di sterrati, sentieri in ghiaia fine bianca che costeggiano agglomerati abitativi, cascine, che ti permettono di ammirare in tranquillità paesaggi meravigliosi classici delle vallate Piacentine. Ad un certo punto, un tratto della traccia diventa impraticabile, pertanto decidiamo di facilitare il percorso proseguendo su questo sentiero in ghiaia e poi su asfalto, preferiamo pedalare piuttosto che spingere a mano, e ci conduce alla Locanda dei Due. Peccato l'impraticabilità del tratto che non ci ha permesso di gustarci il Salto del Cavallo.
Una volta raggiunta la Locanda dei Due ci guardiamo in torno, un'occhiata alla locanda stessa, alla chiesa nelle vicinanze, qualche foto, rifornimento d'acqua fresca e poi via in un bel single track piuttosto tecnico, a tratti solcato da un'enorme voragine creata da qualche corso d'acqua invernale, peccato.
Questo bel single track misto di sali-scendi e attraversato anche da un paio di corsi d'acqua ci rinfresca i bollenti spiriti, un bel paio di guadi son sempre divertenti, si conclude poi in un tratto asfaltato poco trafficato che attraversa un paesello molto caratteristico. Alla fine del paesello si prende nuovamente un sentiero ben segnalato che costeggia dal molto in alto il Lago di Mignano, un sentiero pedalabile a tratti anche impegnativo ma non impossibile. Si ammirano, grazie alla presenza del Lago, paesaggi molto molto belli, una diga e qualche collina nei dintorni. Il sentiero si tramuta poi da sterrato a ghiaia a tratti pietraia, comunque pedalabile, costeggia un altipiano con una chiesetta molto carina che ci offre un momento di relax.
Infine via giù in discesa lungo la salita iniziale in terra, erba e pietre, poi tutto asfalto verso la guadagnata merenda a Lugagnano e poi di rientro verso Vigolo Marchese.
Un bel giro, che senza fretta si fa in mattinata di difficoltà poco meno di medio per i ciclisti della domenica.
Ve lo consiglio.
Special Thanks to Daniele Bassi.
Grattuggiamoloooooooooooooooo!